Spille commemorative 5 anni dopo Chernobyl

I distintivi del 1991 dedicati al 5° anniversario dell’incidente di Chernobyl

Il mondo diviso a metà e la prima raffigurazione dei "liquidatori di Chernobyl": nel 1991 vennero coniati i primi distintivi per la ricorrenza quinquennale dall'incidente di Chernobyl. Dietro questi distintivi c'è una tragedia umana e una lezione storica che è costata troppo.

1991: i primi distintivi per la ricorrenza dall’incidente di Chernobyl

L’incidente di Chernobyl ha cambiato il mondo per sempre. Il più grande disastro nel campo dell’energia atomica ha mostrato che un “atomo pacifico”, in alcuni casi, potrebbe non essere affatto pacifico. Anche se di scala minore, si sono verificati altri incidenti nelle centrali nucleari in altri paesi, ma è stato l’orrore di Chernobyl a segnare per sempre l’animo di tutte le persone del mondo.

Esistono eroi che ancora lottano con le conseguenze di quell’incidente, quegli stessi eroi che furono i primi a essere chiamati per liquidare le conseguenze del disastro nelle sue prime ore, nei primi giorni, nei mesi e negli anni successivi. Oggi questi eroi silenziosi e senza nome sono rimasti in pochi, ma il ricordo di loro sopravvive, anche su distintivi, medaglie e gettoni commemorativi. La loro impresa, il loro coraggio e il lavoro che hanno compiuto in un ambiente pericoloso, non sono passati inosservati e distintivi, medaglie e gettoni conservano il ricordo di quegli sforzi titanici ed eroici compiuti per salvare il mondo da ulteriori contaminazioni radioattive.

Nelle immagini sopra: nel 1991 vennero coniati i primi distintivi commemorativi della ricorrenza quinquennale di Chernobyl. Le dimensioni sono molto piccole e il design è stilizzato.

Il mondo diviso a metà e la prima raffigurazione dei “liquidatori di Chernobyl”

Nei mesi successivi all’incidente avvenuto alle centrale nucleare di Chernobyl, a molti dei liquidatori della US-605 vennero assegnati badge e distintivi in commemorazione del loro lavoro svolto nella costruzione del “sarcofago”. A quanto ho potuto riscontrare dalle mie ricerche, e a quanto mi è stato confermato parlando direttamente con alcuni liquidatori della US-605, i badge del loro reparto furono tra i primi distintivi commemorativi di Chernobyl ad essere stampati: già nell’estate del 1986 molti membri della US-605 avevano ricevuto i loro badge commemorativi.
Per trovare i successivi dobbiamo andare avanti di qualche anno, ad un ciclo quinquennale dall’evento: per il 5° anniversario dell’incidente di Chernobyl, fu emessa un’ampia varietà di badge.

Uno dei più diffusi è stato il “triangolo verde-nero” con al centro un fiore diviso a metà: la metà vivente simboleggia il mondo fiorente prima dell’incidente mentre la parte deceduta si presenta sotto forma di un segno di radiazioni e intende mostrare la realtà dopo gli avvenimento del 1986 alla centrale nucleare di Chernobyl.
Quello che io reputo più interessante invece è il secondo badge rilasciato anche questo nel 1991: un design che può risultare abbastanza inquietante in quanto sono raffigurate tre persone le quali al posto dei volti hanno delle croci rosse. È così che sono stati raffigurati quegli eroi che erano in prima linea nella liquidazione dell’incidente: questo è il primo badge in assoluto in cui vengono raffigurati i liquidatori di Chernobyl. Ho decisamente fatto i salti mortali per riuscire a recuperarne uno: la mia passione per tutto quello che riguarda questi uomini va al di la di ogni cosa e la prima raffigurazione ufficiale dei liquidatori di Chernobyl non poteva mancare alla mia collezione di Chernobyl memorabilia.

Attualmente non posseggo nessuno dei badge rilasciati nel decennale, ovvero nel 1996, ma continuerò le mie ricerche per recuperarne almeno uno e mostrarvi una totale differenza di design e di “mood” rispetto a quelli del quinto anniversario: la maggior parte dei distintivi che segnano il decimo anniversario dell’incidente nel 1996 hanno un simbolismo e un design decisamente più oscuro e molto più cupo, e questa scelta di stile non deve sorprenderci… dieci anni dopo la catastrofe, molti liquidatori erano già morti o si erano ammalati e la terrificante verità su cosa stavano andando incontro molti di loro era già iniziata a trapelare.

Nelle immagini sopra: particolari dei due distintivi del 1991 coniati per la ricorrenza quinquennale dai tragici eventi di Chernobyl.

AUTORE DI QUESTO ARTICOLO:

NUOVI ARTICOLI

La centrale elettrica SIPE di Ferrania
Storie industriali
Francesca Dani

La centrale elettrica SIPE di Ferrania

In un’epoca in cui l’arte e l’industria sembrano spesso muoversi su binari separati, c’è invece un luogo, la centrale elettrica SIPE di Ferrania, che ci ricorda come un tempo fosse comune unire la bellezza all’architettura industriale.

Musica a Chernobyl, un disco ritrovato a Pripyat.
Chernobyl
Francesca Dani

Quando la musica suonava a Pripyat

Durante una delle mie visite a Pripyat mi sono imbattuta in qualcosa di curioso abbandonato per terra, una sorta di reperto quasi archeologico che ci riporta indietro nel tempo ad una storia perduta ma ancora molto vicina a noi…